La Biorisonanza secondo

Paul Schmidt

come processo terapeutico

La biorisonanza e, in special modo, quella secondo Paul Schmidt, può venire efficacemente illustrata prendendo ad esempio la natura.

La luce solare è senza dubbio la forma di biorisonanza più antica, il contatto della pelle con i raggi solari innesca una serie di regolazioni, indotte non dal calore generato sulla pelle, bensì dalla componente ultravioletta della luce solare.

I raggi ultravioletti sono quindi in grado di stimolare la pigmentazione, ciò significa che la pelle è dotata di un sistema di regolazione che, a seguito dell'attivazione indotta dalle frequenze della luce solare, favorisce la pigmentazione, la quale a sua volta si manifesta mediante l'acquisizione di un colorito più scuro.

La pigmentazione cutanea è solo una delle regolazioni innescate dalla luce solare che, tra gli altri, favorisce anche la produzione di vitamina D.

È facile dedurre come, oltre alla sottile banda di frequenze della luce solare, esistono anche altre frequenze in grado di innescare regolazioni specifiche.

Questo nesso era stato già individuato nel 1976 proprio da Paul Schmidt, che partendo da questa base concepì la biorisonanza esogena (che agisce dall'esterno), che oggi porta il suo nome.

Il principio chiave di questo procedimento consiste nella individuazione e nell'eliminazione degli agenti causativi che incidono sulla salute, quali la geopatia, l'elettrosmog, gli squilibri alimentari, etc.

Solamente in Germania, la biorisonanza secondo Paul Schmidt viene impiegata da oltre 5500 medici con formazione naturopatica e naturopati.

Questa affermazione è stata possibile grazie al dispositivo di medicina avanzata Rayocomp PS 1000 Polar, prodotto dall'azienda Rayonex.

Studi sull'efficacia degli apparecchi

Da quasi 30 anni la società Rayonex Ricerche, con sede nel Sauerland (Germania), sviluppa e produce dispositivi nel campo della biorisonanza secondo Paul Schmidt.

Paul Schmidt ha compreso, già dal 1976 che i corpi umani e di animali possono essere attivati e stimolati con spettri di frequenza propria.

Fino ad ora, Rayonex ha condotto molti esperimenti e studi di impiego sui propri prodotti. Tutti hanno avuto successo. Tuttavia, va detto, criticamente, che in tutti gli studi, l’effetto placebo non si può escludere. Questo è il motivo per cui Rayonex ha cercato ricercatori che studino scientificamente l’efficacia dei dispositivi di biorisonanza.

 

All’inizio del 2012 Rayonex ha proposto al Dottor E.W.J. Milus un lavoro di studio della biologia cellulare, che corrisponde a tutti i criteri desiderati (le cellule non possono immaginare il successo della terapia).Il lavoro nel laboratorio del Fraunhofer Institute (FEP) a Dresda ha avuto inizio nel mese di marzo.

A cura dell’Ing. Christiane Wetzel , è stato sviluppato una ricerca su insiemi di cellule danneggiate, verificando l’efficacia dell’utilizzo della biorisonanza secondo Paul Schmidt.

Nella relazione finale del Fraunhofer Institute si può leggere:

“L’obiettivo della ricerca dello studio sull’efficacia dei dispositivi della società Rayonex Schwingungstechnik GmbH su colture cellulari, è stato condurre una ricerca sistematica in relazione alla rivitalizzazione e riparazione – dopo i danni – su colture di cellule garantendo significativi i dati misurati”.

In totale oltre 7000 campioni di cellule sono state trattate con spettri di frequenza diversa utilizzando diversi dispositivi Rayonex e confrontati con campioni provenienti da cellule non trattate.

Il risultato è stato una sorpresa per gli scienziati del Fraunhofer Institute: tutti e tre i dispositivi hanno dimostrato l’efficacia dei dispositivi Rayonex. Nella relazione finale si può leggere in proposito: “Tutti i sistemi di apparecchi Rayonex hanno prodotto un’armonizzazione del metabolismo dei fibroblasti fino a 8%.

E ancora: “I risultati della riparazione dei cheratinociti sono particolarmente interessanti. Cellule danneggiate mostrano un’attività particolarmente elevata nella fase di divisione cellulare. Questo dispositivo particolare per Thyreogym con un aumento fino al 22% e il PS1000 con un aumento oltre il 40%… “

Lo studio del Fraunhofer Institute ha grande importanza per Rayonex perché l’efficacia del nostro dispositivo di biorisonanza è stato scientificamente provato per la prima volta, ad esclusione di qualsiasi effetto placebo. I risultati dello studio dimostrano che le cellule non possono essere danneggiate dagli apparecchi di biorisonanza.

Questo conferma la nostra legittima rivendicazione ad una terapia dolce, ma efficace. In Germania 5500 terapeuti utilizzando biorisonanza secondo Paul Schmidt, i risultati di questo studio rappresentano una conferma del loro lavoro.

Accademia di

Biorisonanza

Paul Schmidt

Via Btg. Framarin 46

36100 Vicenza (VI)

tel. 334 6753999

P.IVA     0386 8480 249

   C.F.     9512 0630 249

ENTE PATROCINANTE:

 

    SINAPE